You are here

Joan of Arc (Giovanna d'Arco)

Le fiamme seguivano Giovanna d'Arco
Mentre veniva cavalcando attraverso il buio;
Nessuna luna per far risplendere la sua armatura,
Nessun uomo per condurla attraverso questa notte piena di fumo.
Disse, ''Sono stanca della guerra,
Voglio il tipo di lavoro che facevo prima,
Un vestito da sposa o qualcosa di bianco
Da vestire sopra la mia enfatica brama.''

Sono felice di sentirti parlare in questo modo,
Sai che ti guardai cavalcare ogni giorno
E qualcosa in me desiderava vincere
Una così fredda e solitaria eroina.
''E chi sei tu?'' lei disse aspramente
A colui nascosto nel fumo.
''Perchè, io sono il fuoco,'' rispose,
''Ed amo la tua solitudine, amo il tuo orgoglio.''

''Fuoco, rendi il tuo corpo freddo,
Ti sto per dare il mio da tenere,''
Disse questo mentre vi entrava
Per essere la sua unica, per essere la sua sola sposa.
Ed in profondità dentro il suo ardente cuore
Egli prese le polveri di Giovanna d'Arco,
E alto sopra gli ospiti del matrimonio
Appese le ceneri del suo vestito da sposa.

Fu in profondita nel suo ardente cuore
Che prese la polvere di Giovanna d'Arco,
E lei chiaramente capì
Che se lui era il fuoco, oh lei doveva essere il legno.
Vidi il suo fremito, vidi il suo pianto,
Vidi la gloria dei suoi occhi.
Io stesso desidero amore e luce,
Ma deve essere così crudele, e così luminoso?