You are here

Stranger Song (Canzone dello straniero)

E' vero che tutti gli uomini che conoscesti erano mazzieri
Che dicevano di aver finito con il gioco
Ogni volta gli hai dato riparo
Conosco il tipo d'uomo
E' difficile tenere la mano di ognuno
Che sta raggiungendo il cielo per arrendersi.

E poi spazzando via tutti i problemi che si erano lasciati dietro
Scopri che non avevano lasciato molto, nemmeno risate
Come ogni mazziere guardava la carta
Che e' cosi' importante e azzardata
Non avra' piu' bisogno di distribuirne un'altra.
Era solo un Giuseppe in cerca di presepe
Era solo un Giuseppe in cerca di presepe.

E poi affacciandoti al davanzale della tua finestra
Un giorno dira' che sei stata la causa delle per l'indebolimento della sua volonta'
Con il tuo amore ed il tuo calore e protezione
E poi estraendo dal portafoglio
Un vecchio orario dei treni, dira'
Te l'ho detto che ero uno straniero
Te l'ho detto che ero uno straniero.

Ma ora un altro straniero sembra
Volerti per ignorare i suoi sogni
Come se fosse il fardello di qualcun altro
Tu hai visto quell'uomo prima
Il suo braccio d'oro distribuisce carte
Ma ora e' arruginito dal gomito al dito
Vuole scambiare il gioco che gioca per un riparo
Vuole scambiare il gioco che conosce per un riparo.

Odi vedere un altro uomo stanco
Abbassare la sua mano
Come se stesse abbandonando il sacro gioco del pocker
E mentre parla dei suoi sogni finiti
Noti che c'e' un'autostrada
Che si accartoccia come fumo sulla sua spalla
Ed improvvisamente ti senti un po' piu' vecchia.
Gli dici di venire e sedersi
Ma qualcosa ti fa cambiare idea
La porta e' aperta non puoi chiudere il tuo riparo
Tu provi l'ansia della strada
Sei tu il mio amore, tu che sei lo straniero
Sei tu il mio amore, tu che sei lo straniero.

Ho aspettato, ero sicuro
Che ci saremmo incontrato tra i treni che aspettavamo
Penso che sia tempo per salire su un altro
Per favore capisci, non ho mai avuto nessun segreto
Per arrivare al cuore di questo o qualcuno altro
Quando parla cosi' non sai cosa sara' dopo
Quando parla cosi' non sai cosa sara' dopo.

Incontriamoci domani se preferisci
Sulla riva, vicino al ponte
Che stanno costruendo sul qualche fiume senza fine
Poi lascia la piattaforma
Per la carrozza letto che e' calda
Capisci che sta pubblicizzando solo un altro riparo
E ti sovviene, lui non era mai uno straniero
E dici ok, il ponte o qualche altro posto.

E poi spazzando via tutti i problemi che si erano lasciati dietro
Scopri che non avevano lasciato molto, nemmeno risate
Come ogni mazziere guardava la carta
Che e' cosi' importante e azzardata
Non avra' piu' bisogno di distribuirne un'altra.
Era solo un Giuseppe in cerca di presepe
Era solo un Giuseppe in cerca di presepe.

E poi affacciandoti al davanzale della tua finestra
Un giorno dira' che sei stata la causa delle per l'indebolimento della sua volonta'
Con il tuo amore ed il tuo calore e protezione
E poi estraendo dal portafoglio
Un vecchio orario dei treni, dira'
Te l'ho detto che ero uno straniero
Te l'ho detto che ero uno straniero.

Te lo detto quando venni che ero uno straniero.

Comments

temo che la parola "dealer" stia per "mazziere" (colui che distribuisce le carte nel poker) e non "spacciatore"