You are here

Alexandra Leaving (Alessandra che se ne va)

Improvvisamente la notte è diventata più fredda.
Il dio dell'amore si prepara per partire.
Alessandra issata sulle sue spalle,
Dormono tra le sentinelle del cuore.

Sorretti dalla naturalezza del piacere,
Guadagnano la luce, senza stile si stringono insieme;
E radiosi al di là di ogni misura
Cadono tra le voci ed il vino.

Non è un trucco, i tuoi sensi tutto ingannano,
Un sogno incostante, la mattina si svuoterà -
Di arrivederci ad Alessandra che se ne va.
Poi di arrivederci ad Alessandra perduta.

Sebbene lei dorme sopra il tuo raso;
Sebbene lei ti sveglia con un bacio.
Non dire che il momento fu solo immaginazione;
Non piegarti a strategia come questa.

Come qualcuno a lungo preparato a questo,
Vai con fermezza alla finestra. Bevila.
Musica intensa. Alessandra sorride.
I tuoi solidi impegni sono ancora tangibili.

E tu che hai l'onere della sua sera,
E attraverso l'onore avuto il tuo ricostruito
Di arrivederci ad Alessandra che parte;
Alessandra che parte con il suo signore.

Sebbene lei dorme sopra il tuo raso;
Sebbene lei ti sveglia con un bacio.
Non dire che il momento fu solo immaginazione;
Non piegarti a strategia come questa.

Come qualcuno a lungo preparato per l'occasione;
In pieno comando di ogni piano che hai distrutto
Non cercare una spiegazione da codardo
Che nasconda la causa e l'effetto.

E tu che eri confuso da un significato;
Il cui codice era rotto, crocifisso disincrociato
Di arriverci ad Alessandra che parte.
Poi di arrivederci ad Alessandra perduta.

Di arrivederci ad Alessandra che parte.
Poi di arrivederci ad Alessandra perduta.