You are here

The Letters (Le lettere)

Non ti piacque mai ricevere
Le lettere che ti spedii.
Ma ora hai capito l'essenza
Di quello che significavano.
Le stai leggendo ancora,
Quelle che non bruciasti.
Le premi contro le tue labbra,
Le mie pagine di preoccupazione.
Dissi che ci sarebbe stata un'alluvione.
Dissi che niente era rimasto.
Speravo che tu saresti venuta.
Ti diedi il mio indirizzo.
La tua storia era così lunga,
La trama così intensa,
Ti servirono anni per attraversare
Le linee di auto-difesa.
Le sagome ferite appaiono:
La sconfitta, la distesa gremita;
E semplice cortesia quì,
La solitudine della forza.
Tu cammini dentro la mia stanza.
Stai in piedi accanto alla mia scrivania,
Incomincia la tua lettera
Per colui che verrà dopo.